Servizi nati dall’ attenta programmazione del lavoro, dal confronto dei risultati ottenuti, dallo spirito di condivisione.

Servizi fortemente radicati nel territorio in cui si realizzano e che contribuiscono al benessere della collettività che vi abita.

Servizi nati dai bisogni diretti dei cittadini, progetti che la cooperativa porta avanti in tutti i settori di interesse.

0% di donne nel 2015
0% di posti di lavoro in più rispetto al 2014
0% lavoratori svantaggiati

IL LAVORO CHE CREIAMO OGNI GIORNO

In seguito alle recenti fusioni ed all’attivazione di nuovi settori di attività, il numero dei dipendenti della cooperativa è cresciuto progressivamente negli ultimi anni. Sono sempre più numerose le opportunità di lavoro offerte.

Leggi tutto

CHI SIAMO

La cooperativa di solidarietà sociale L’Ovile da sempre si pone come obiettivo primario la proposta di percorsi riabilitativi a persone in stato di bisogno o disagio attraverso l’accoglienza e l’inserimento lavorativo.

Leggi tutto
pulizie

News

PARTE IL PROGETTO EDUCATE

13 febbraio 2017
È ufficialmente partito il progetto “EDUCATE – Educators for Inclusive and Effective Reintegration of Inmate” (“EDUCARE: educatori per il reinserimento inclusivo ed efficace dei detenuti”) finanziato dal programma Erasmus + Key Action 2. Il progetto EDUCATE, di cui L’Ovile è capofila, si propone come una partnership strategica per lo scambio di buone pratiche e ha l’obiettivo primario di consentire alle organizzazioni partner di condividere esperienze, approcci e metodologie di lavoro nel campo della formazione degli adulti detenuti. Il processo di scambio si propone di migliorare il profilo delle organizzazioni coinvolte, promuovendo la consapevolezza e l’aumento delle competenze degli educatori che lavorano nelle carceri e nelle strutture per le misure penali alternative alla detenzione. Grazie alle sessioni di formazione e al coinvolgimento degli stakeholder, EDUCATE mira a creare strumenti per integrare l’approccio e le metodologie già utilizzati dalle organizzazioni partner e a diffonderli tra altre organizzazioni che operano nel campo della giustizia. Dal 25 al 27 gennaio 2017 l’ONG portoghese Sapana ha ospitato a Lisbona il kick-off meeting del progetto. Durante questi tre giorni, i rappresentanti delle cinque organizzazioni partecipanti (tra cui Francesca Cavedoni ed Elena Frascaroli della Cooperativa) hanno discusso gli obiettivi di EDUCATE, hanno definito nel dettaglio il piano di lavoro per i prossimi due anni, condiviso gli strumenti da produrre e il piano di disseminazione da sviluppare. Durante il kick-off meeting, professionisti e volontari dal Portogallo che lavorano nel campo della formazione e lo sviluppo personale dei detenuti, hanno presentato in breve la loro esperienza di lavoro nelle carceri e gli esiti positivi ricevuti finora. I partecipanti hanno visitato la prigione di Caxias, dove hanno parlato con il personale sul sistema penitenziario portoghese, notando le differenze e le analogie con altri paesi, sono stati accompagnati nelle infrastrutture e discusso sulla politica di reinserimento e gli aspetti organizzativi. Il partenariato si propone di fare di EDUCATE un importante punto di riferimento su come il reinserimento efficace e inclusivo può essere utile sia a livello individuale che socio-economico, oltre a far luce su quali sono i fattori che potenzialmente ostacolano un’azione così benefica. www.educateproject.eu www.facebook.com/ka2educateproject/

ESCI IL CLOWN!

13 febbraio 2017
Il corso “Esci il clown!”, organizzato da L’Ovile in collaborazione con l’Associazione Ridere per Vivere si è svolto da dicembre 2016 a gennaio 2017 presso La Polveriera. Sono stati coinvolti due utenti del progetto Inclusione Sociale e quattro utenti del Centro Socio-Occupazionale Nessuno Escluso. Si è in questo modo costituito un gruppo relativamente giovane dotato di un’energia forte al punto da trovare fin dal primo incontro cose che amavano fare: guidati dalle loro intuizioni, hanno cominciato a ballare, giocare lanciandosi il naso rosso e ridere insieme. L’Associazione “Ridere per Vivere” ha costruito un percorso basato sulla scoperta, di volta in volta, di un’emozione diversa, abbiamo cercato, mediante esercizi propri del teatro clown e dell’improvvisazione teatrale, di condividere e scoprire con i singoli partecipanti “cos’è un’emozione”. Per tutti gli incontri siamo stati accompagnati dal nostro treno, metaforicamente costruito su misura per il laboratorio: seguivano infatti la locomotiva sei vagoni indicanti ciascuno dei sei incontri; il momento iniziale di ciascuno di essi è stato dedicato a disegnare, scrivere, imprimere la propria emozione sul vagone riservato per quell’incontro. Scritte, disegni, note musicali, … ogni partecipazione era ben accetta. Proprio attraverso l’incisione di queste forme sul vagone siamo diventati viaggiatori di un percorso meraviglioso, in cui il paesaggio eravamo noi stessi. Sempre accompagnati dalla musica di sottofondo, abbiamo iniziato fin dal primo incontro a donare il naso rosso, compagno di viaggio inseparabile di ciascuno di noi. Con lui ci siamo specchiati e presentati, ascoltando le nostre emozioni e usando lo specchio per sperimentare ogni stato desiderato. In questo modo abbiamo potuto vedere quali libertà possediamo trasformandoci in clown: quanto il clown ci aiuta a modificare il nostro stato? Questo obiettivo ambizioso è stato facilitato dall’essersi trasformati in clown: durante i primi venti minuti di ogni incontro i partecipanti sono stati invitati a vestirsi da clown, usando abiti, nasi rossi e trucchi messi a disposizione dalle conduttrici. Volevano truccarsi e vestirsi: si erano affezionati a vestiti particolari. Dopo questa prima fase, si è passati a mettere in scena emozioni e gesti: siamo passati attraverso rabbia, amicizia, amore, paura esprimendoci con l’aiuto di corpo, volto e intenzione. Le attività proposte ci hanno permesso di indagare le modalità relazionali e comunicative di ognuno: esercizi di improvvisazione e clownerie hanno aiutato a creare un clima di accettazione e reciproco coinvolgimento tra tutti i partecipanti. Gli esercizi sono stati intervallati da canzoni e momenti in cerchio in cui recuperavamo energie e attenzione, lasciando ognuno libero di “riposare un po’” dopo l’intensa esternazione di emozioni e vibranti parole. https://www.facebook.com/riderepervivere.emiliaromagna/

IL VALORE DELL’AUTOPRODUZIONE

13 febbraio 2017
Vuoi mettere la soddisfazione di fare da sé detergenti naturali per te e per la tua casa! A Maranello abbiamo organizzato due serate, una teorica con il dott. Fabrizio Zago e una pratica per imparare a prendersi cura della propria pelle, dell’ambiente e del portamonete. Lunedì 6 Marzo dalle ore 20.30 alle ore 22.30 Biblioteca MABIC Via Vittorio Veneto, 5 – Maranello (MO) Quanto ci inquinano cosmetici e i detersivi? Incontro con il Dott. Fabrizio Zago, autore del biodizionario.it, che con la chiarezza, scientificità ed ironia che contraddistinguono il suo modo di lavorare, ci racconterà la storia dei ns detergenti e cosmetici di uso quotidiano, nella speranza che sia a lieto fine! La conoscenza è il primo passo per fare scelte consapevoli per la propria salute, per quella dei nostri cari e per l’ambiente che ci ospita. Dott. Fabrizio Zago: chimico industriale, consulente Ecolabel per l’industria dei detergenti e dei cosmetici sostenendo l’utilizzo di molecole naturali. Consulente per molte catene di distribuzione e fabbricanti sensibili all’ecologia. Lunedì 20 Marzo dalle ore 20.30 alle 22.30 Biblioteca MABIC Via Vittorio Veneto, 5 – Maranello (MO) Do it Yourself! Dalla Teoria alla Pratica! Una serata dove prepareremo molti prodotti detergenti per la pulizia della casa e l’igiene della persona, partendo da ingredienti naturali ed ecologici, facilmente reperibili, a costi contenuti e comunemente acquistabili. Tutti i procedimenti di realizzazione potranno essere facilmente rifatti anche a casa in modo semplice e veloce e come contenitori saranno utilizzati esclusivamente materiali di riciclo. Alla fine della serata sarà distribuita a tutti: 1 comoda dispensa contenente approfondimenti e ricette. Campioni di alcuni prodotti realizzati durante la serata. NOTA: Per portare a casa i detergenti autoprodotti durante il corso è necessario avere con sé circa dieci contenitori vuoti e ben puliti (flaconi, bottigliette, barattolini di vetro con chiusura ermetica).

NESSUNO ESCLUSO 2.0

13 febbraio 2017
Ha avuto inizio presso il liceo Moro giovedì 26 gennaio la terza edizione del corso di PC “Nessuno escluso 2.0” realizzato nell’ambito del progetto alternanza scuola-lavoro. Il nuovo percorso che avrà la durata di 8 lezioni vedrà, come per le edizioni passate, i ragazzi del Socio-Occupazionale Nessuno Escluso affiancati da 1 o 2 ragazzi del Moro. Gli studenti provenienti dalle classi terza e quarta aiuteranno i nostri ragazzi ad approfondire le loro conoscenze su programmi di videoscrittura (Word), disegno (Paint) e sui social come Facebook.

L’OVILE IN FESTA

13 febbraio 2017
Sabato 4 marzo prossimo festeggeremo insieme i 24 anni della nostra Cooperativa. Soci e lavoratori sono invitati a partecipare alla Festa che si terrà presso La Polveriera in via Terrachini, 18 a Reggio E. Per la giornata abbiamo in programma, oltre alla consueta Messa (ore 17,30), tante attività e giochi (ore 18,30) che abbiamo pensato per permettere a soci e lavoratori di conoscerci e scoprire i servizi della cooperativa in modo simpatico e divertente. Dopo le varie attività la festa continua con la cena a buffet e la torta di compleanno. Soci e lavoratori sono invitati.

VITA DI COOPERATIVA

13 febbraio 2017
MERCOLEDì 15 FEBBRAIO 2017 ore 17,30, presso la Sede La Polveriera via Terrachini, 18 a Reggio Emilia per discutere e deliberare sul seguente ORDINE DEL GIORNO: Presentazione bilancio preventivo anno 2017 e prima indicazione di chiusura anno 2016 Aggiornamenti sui vari e principali progetti della Cooperativa Comunicazioni in merito al percorso da avviarsi in vista dell’assemblea elettiva di maggio 2017 Varie ed eventuali