Servizi nati dall’ attenta programmazione del lavoro, dal confronto dei risultati ottenuti, dallo spirito di condivisione.

Servizi nati dai bisogni diretti dei cittadini, progetti che la cooperativa porta avanti in tutti i settori di interesse.

Servizi fortemente radicati nel territorio in cui si realizzano e che contribuiscono al benessere della collettività che vi abita.

0% di donne nel 2015
0% di posti di lavoro in più rispetto al 2014
0% lavoratori svantaggiati

IL LAVORO CHE CREIAMO OGNI GIORNO

In seguito alle recenti fusioni ed all’attivazione di nuovi settori di attività, il numero dei dipendenti della cooperativa è cresciuto progressivamente negli ultimi anni. Sono sempre più numerose le opportunità di lavoro offerte.

Leggi tutto

CHI SIAMO

La cooperativa di solidarietà sociale L’Ovile da sempre si pone come obiettivo primario la proposta di percorsi riabilitativi a persone in stato di bisogno o disagio attraverso l’accoglienza e l’inserimento lavorativo.

Leggi tutto

News

L’OVILE IN FESTA

17 febbraio 2018
Il 4 marzo la Cooperativa compie 25 anni. Per l’occasione tutti i soci e lavoratori sono invitati alla festa che si terrà in Polveriera dalle 18. Si tratta del primo di diversi appuntamenti che Il Consiglio di Amministrazione, eletto a maggio 2017, ha in programma per celebrare il venticinquesimo della nostra Cooperativa. Programma: 17,00 / Santa Messa 18,00 – 19,30 / atelier creativo a cura di Ecocreativo e kart a pedali a cura di Ecosapiens 18,30 – 19,30 / animazione teatrale con Mauro Incerti e Andrea Zanni 18,30 in poi / musica di Hank e Sammy 19,30 / saluti e buffet 21,00 / torta di compleanno L’invito è aperto a tutti i lavoratori e ai soci della cooperativa. Per partecipare è necessario comunicarlo al proprio responsabile. I soci invece segnalano la propria partecipazione mandando una mail a segreteria@ovile.net o chiamando lo 0522/271736. Termine ultimo per le adesioni è martedì 27 febbraio. L’Ovile in Festa si terrà domenica 4 marzo in Polveriera, via terrachini, 18 a Reggio. Altri eventi coi quali celebrare l’importante traguardo seguiranno nel corso dell’anno.

IKEA ARREDA LA COMUNITÀ ALLOGGIO

17 febbraio 2018
È con riconoscenza che L’Ovile accoglie l’importante donazione di arredi che IKEA Parma ha fatto al nostro progetto “Una Casa per ricominciare. Ri-progettare e realizzare percorsi di accoglienza e riabilitazione per persone in disagio psichico”. La donazione di IKEA alla Comunità Alloggio in via Gobetti consiste in: 8 camere da letto per un totale di 11 posti con armadi, letti, comodini, lampade comodini, il soggiorno completo: 2 divani,2 poltrone, mobili/libreria, tappeto, la sala da pranzo con tavoli, sedie, 2 credenze, la loggia con tavolo, sedie, 2 poltrone, 4 fioriere, due zone relax con tavolini, libreria e poltroncine, l’ufficio operatori con librerie, tavolo, sedie, scrivania, poltrona letto. Negli ultimi anni L’Ovile ha investito a livello progettuale ed economico in questo progetto, ritenendo fosse utile mettere le competenze ed esperienze maturate nel tempo nell’accoglienza di persone con patologie psichiatriche a servizio dei nuovi bisogni della comunità. In questo percorso è fondamentale per noi trovare il sostegno e l’adesione di importanti interlocutori del territorio. La donazione, che rientra nelle politiche di responsabilità sociale ed ambientale di IKEA, diventa parte integrante del progetto, in quanto funzionale al raggiungimento degli obiettivi educativi. Arredi ed allestimenti contribuiscono a migliorare la qualità della vita delle persone accolte e degli educatori che li seguono, creando spazi accoglienti che facilitano il lavoro sulla sfera relazionale e sostengono l’acquisizione di competenze nell’ambito della cura di sé, della casa e degli altri.

L’OVILE ALLE SALSE DI NIRANO

17 febbraio 2018
L’Ovile ha partecipato e vinto (con il proprio marchio Ecosapiens) al bando per la gestione di alcune delle attività che si svolgono alla Riserva Naturale Regionale delle Salse di Nirano che si trova a Fiorano Modense. La gestione verrà svolta assieme a Idea Natura ed è a “contratto misto”, una parte è affidata a canone, una parte del guadagno della Cooperativa L’Ovile invece dipenderà dalle sue capacità di proposta e marketing. Sono previsti venticinque laboratori l’anno, apertura dell’Eco-museo a canone, visite guidate e scolastiche a pagamento. Per informazioni e prenotazioni: Ecosapiens Tel. 0522/343238

AGGIORNATA LA POLITICA QUALITÀ AMBIENTE

17 febbraio 2018
L’Ovile ha aggiornato la sua politica ambientale integrandola con i “principi fondamentali della Carta della Terra: il rispetto della Terra e della vita in tutta la sua diversità; la cura della comunità della vita; la costruzione di società democratiche che siano giuste, partecipative, sostenibili e pacifiche; la tutela dell’abbondanza e la bellezza della Terra per le generazioni presenti e future”. La Carta della Terra sancisce un patto tra i popoli e la Terra. Si tratta di un documento unico, a partire dal processo che lo ha generato. La Carta della Terra ci mette di fronte alla sacralità della nostra Casa, la Terra. Ci ricorda le sfide che ci vengono incontro e vuole indicare possibili vie per affrontarle. Non indugia in allarmismi, ma ci richiama fortemente alla nostra responsabilità, in quanto esseri umani, nei confronti della Creazione. Non è un documento “ecologista”, ma un richiamo a principi etici che possano orientare le nostre azioni impegnate nella costruzione di un mondo sostenibile. La Carta della Terra è considerata uno degli strumenti più innovativi ed efficaci dall’UNESCO per la promozione di un’educazione sostenibile, nel quadro del Decennio ONU 2005-2014 sull’Educazione allo Sviluppo Sostenibile. La politica è stata anche integrata con l’impegno “per l’introduzione di azioni di cambiamento nell’ambito Family Audit, che incidano cioè sulle possibilità di conciliazione tra vita lavorativa e vita privata dei/lle dipendenti, sostenendoli sia attraverso il miglioramento dell’organizzazione del lavoro (tempi e modalità) sia favorendo le opportunità di accedere a servizi presenti sul territorio che facilitino l’organizzazione familiare”. Sfoglia la Carta della Terra Nuova politica qualità ambiente

SERVIZIO DI CONSULENZA NON LEGALE

17 febbraio 2018
Nell’ambito del Piano Family Audit, la Cooperativa mette a disposizione dei propri lavoratori stranieri Ue e extra UE un servizio di consulenza non legale gratuito, in materia di immigrazione. Ove possibile, si offre supporto alla compilazione di moduli e domande relativamente all’ottenimento o il rinnovo del titolo di soggiorno, alla richiesta di cittadinanza e invito turistico, all’iscrizione al test di lingua italiana. Il servizio verrà erogato gratuitamente, ma su appuntamento, al mattino dalle 9.00 alle 13.00.

IL PROGETTO EDUCATE PROSEGUE IN GRECIA

17 febbraio 2018
Dal 17 al 19 gennaio 2018 si è svolto a Salonicco (Grecia) il 2 ° incontro transnazionale del progetto KA2 EDUCATE – Educators for Inclusive and Effective Reintegration of Inmates (EDUCATE – Educatori Per la Reintegrazione Inclusiva ed Efficace dei Detenuti). Durante il primo giorno i partner hanno completato il primo output del progetto, lo strumento di riconoscimento delle competenze richiesto dagli educatori che lavorano con i detenuti in carcere e con persone in misure alternative alla detenzione. Il gruppo ha progettato lo strumento sulla base di documenti e contributi condivisi durante il primo anno di formazione e scambio di pratiche. Lo strumento verrà presentato da ciascun partner ai principali stakeholder nazionali, al fine di raccogliere i propri commenti e il proprio punto di vista. Zoe Lyra e Nikos Rammos, 2 attori del National Theatre of Nothern Greece, che offrono volontariamente lezioni di recitazione ai detenuti del carcere locale di N. Diavata, condividono con i partner la loro esperienza e come il dramma abbia cambiato la vita dei prigionieri. Durante l’incontro, il gruppo di lavoro di EDUCATE ha portato il suo contributo all’evento ContaminAzioni, in streaming, con il seminario di divulgazione “Diversità e contaminazione in carcere e nei luoghi dell’emarginazione“. All’interno dello stesso evento si sono svolti altri workshop in streaming da Atene, Latina, Verona. YouinEurope ha presentato l’importanza dei progetti europei e dello scambio di buone pratiche. Noesso ha presentato la prima uscita del progetto e L’Ovile ha presentato i risultati dell’indagine sul personale condotto all’interno di EDUCATE. Mary Grizou, direttrice della Second Chance School di N.Diavata, Kalliopi Pasia, facilitatrice nel programma di scrittura creativa che opera nelle prigioni di N. Diavata e il signor Elton Cenere, ex detenuto e partecipante al programma di scrittura creativa, hanno presentato la loro esperienza su come il programma di scrittura creativa ha cambiato la vita quotidiana dei detenuti, offrendo loro un obiettivo e una prospettiva. Cenere ha spiegato come è stato immensamente ispirato e trasformato dopo il programma, e desidera continuare la sua passione per la scrittura e pubblicare i suoi libri.