Inserimento Lavorativo

inserimento

L’Ovile, cooperativa di tipo B, dedica il proprio sforzo alla creazione di opportunità di lavoro per persone in stato di disagio e prestando grande attenzione all’evoluzione del mercato del lavoro. Tenendo sempre al centro l’obiettivo della “ricerca del bene della persona”, da oltre vent’anni di attività la Cooperativa, accompagna verso l’autonomia molte persone insieme alle loro famiglie, attraverso la strutturazione di percorsi e progetti personalizzati.

L’Ovile si è dotato di una procedura che definisce le modalità attraverso cui la cooperativa provvede all’inserimento lavorativo di persone svantaggiate ex L.381/91 e ex art. 1 e 3 L.193/00, curandone la selezione, l’affiancamento e la progettazione dei percorsi al fine di recuperarne le capacità residue e favorirne l’inserimento nel mondo del lavoro (anche profit). La procedura definisce anche l’osservazione e il monitoraggio dell’inserimento attraverso schede di valutazione (VAL_INS), accompagnate da un diario utente (DIU-INS.)

Pur non riferendosi in particolare a nessuna “categoria” di persone o di disagio, negli anni la cooperativa ha accolto in percorsi di inserimento lavorativo portatori di handicap, adulti a rischio di emarginazione, pazienti psichiatrici/detenuti o ex Opg, persone in stato di disagio sociale, vittime dello sfruttamento della tratta, persone con problemi relativi all’alcolismo, persone colpite da provvedimenti di giustizia “detenuti o in misura alternativa”, ex disoccupati di lunga durata, ex tossicodipendenti, extracomunitari, invalidi civili, sinti/rom, profughi.

Dove hanno luogo gli inserimenti lavorativi:

  • Laboratori
  • Ambientale
  • Pulizie
  • Agricolo / Economia Solidale