OPG e Salute Mentale

app2
app1
app3

Il settore salute mentale de L’Ovile dispone di una filiera di appartamenti a diversi livelli di protezione che gestisce per il progressivo sviluppo delle autonomie e il reinserimento sociale di persone in disagio psichico.

L’intervento riabilitativo offerto da L’Ovile si struttura per offrire un abitare terapeutico: un uso terapeutico della residenzialità orientato in un’ottica educativa e riabilitativa.
La metodologia a cui si ispira la cooperativa è quella della pedagogia del quotidiano: una cornice non direttiva, ma presidiata e intenzionata a fondare un’esperienza del reale rinnovata. Questa dimensione domestica permette la rinascita di funzioni e codici di comunicazione familiare che potranno essere riportati nel futuro contesto al termine dell’esperienza. Abitare, quindi, come punto di partenza per un cammino volto al raggiungimento della maggior autonomia possibile, anche attraverso l’inserimento lavorativo, la gestione del denaro, la gestione dei farmaci, la cura dei propri interessi e i rapporti con il sistema curante.

Residenzialità

Gli appartamenti de L’Ovile sono divisi in diversi gradi di protezione – alta, media e bassa – per far fronte a tutti i tipi di percorsi di riabilitazione psicosociale.

  • Appartamento alta protezione maschile “Carlo Livi”
    Referente: Marco Santarello msantarello@ovile.net
  • Appartamento media protezione maschile “Giorgio Iori”
    Referente: Marco Santarello msantarello@ovile.net
  • Appartamenti a bassa protezione maschile “Labriola” e “Via Paradisi”
    Referente: Francesca Cavedoni fcavedoni@ovile.net

 Modalità di accesso

L’individuazione dei pazienti accolti viene effettuata dall’équipe del settore sulla base di valutazioni clinico-terapeutiche in stretta collaborazione con i committenti: psichiatri, psicologi e assistenti sociali dei Dipartimenti di Salute Mentale, altri enti statali quali i Comuni, familiari o pazienti.